Scritto da admdortos

Pubblica utilità o mera speculazione finanziaria?

Da qualche tempo è entrata nel dibattito pubblico sardo, a proposito o a sproposito, la parola Land Grabbing ossia la sistematica sottrazione di grandi porzioni di territorio in favore del grande capitale per metterla a frutto o sfruttamento.

Elena Cocco la nostra fortissima nuotatrice

Elena Cocco di Silanus, prima nuotatrice alla traversata San Giovanni-Torregrande.
Praticamente ... unu pische, complimentoni!!

Santa Sarbana vista dal cielo

La spettacolari evoluzioni del cozdrone di Raffaele Foddis sul sito di Santa Sarbana.

Tratto dal canale youtube di Raffaele Foddis

Superquark a Monti Prama - un'occasione sprecata

Riproponiamo il servizio di Superquark dedicato alle statue di Monti Prama.

Ancora una volta non perdiamo l'occasione per autocolonizzarci all'orientalismo, eppure avevamo davanti uno dei più autorevoli giornalisti della TV italiana. Ebbene, vada pure che Piero Angela ascriva le scoperte di Cabras al grande patrimonio archeologico italiano, che sarebbe un po' come ammettere che il contenuto del museo egizio di Torino è "italiano". Non volendo scadere nel nazionalismo, lasciamo perdere, ma i sardi che ruolo avevano?

Pariglias 2015 (2a parte)

Santu Larettu 2015
Pariglie Silanus, Palmas Arborea, Oristano, Torralba, Ollastra, Orune, Assemini,.

Con la partecipazione dei Tamburini e Trombettieri "Sa Sartiglia" di Oristano.



Pariglias 2015 (1a parte)

Santu Larettu 2015
Pariglie Silanus, Palmas Arborea, Oristano, Torralba, Ollastra, Orune, Assemini,.

Con la partecipazione dei Tamburini e Trombettieri "Sa Sartiglia" di Oristano.


La terra dei cavatappi

Da qualche tempo svettano sui dieci comuni del Marghine, più il territorio annesso di Ottana, alcuni inquietanti manufatti di pietra alti tre metri e mezzo, dalla vaga forma di uno stappabottiglie o secondo altri di pische-a-un-ogru.

Perché? Un vecchio politicante ormai trapassato diceva: “quando non sai come spendere i soldi pubblici, costruisci un monumento”, ed è più o meno quello che è successo nella nostra zona, dove per migliorare l'attrattività dei nostri paesotti ci si è inventati un concorso per la realizzazione di undici "opere d'arte" da collocare all'ingresso dei centri abitati.

Magari un giorno qualche tour operator proporrà un pellegrinaggio per ammirare i nostri cavatappi basaltici, salvo scoprire che sono praticamente tutti uguali se non per un piccolo fregio collocato in cima e per una tabella riportante lo stemma comunale. Alcuni ben informati giurano che dentro la pietra sia celato anche un misterioso congegno elettronico dotato di funzioni segretissime.

Bolotana Hard-Core

Direttamente dai viottoli acciotolati di Bolotana arriva l'inno all'amore libero e sfrenato nonché privo delle benché minime precauzioni, se è vero com'è vero che ci si dovrebbe coricare in due e ritrovarsi in tre.

Ci attendiamo le reazioni delle associazioni dei genitori cattolici per questa che sembra un'autentica istigazione ad approfittare delle assenze dei grandi per combinarne di tutti i colori sul lettone incustodito.

Sabato 30 maggio - Seminario GULMh

Macomer,  sabato 30 maggio 2015, ore 17:30.

La regina delle campagne del Marghine

La Gallina Prataiola

Scagli la prima pietra colui che almeno una volta non ha ironizzato sulla Gallina Prataiola e sulle leggi che da una parte la proteggono e che però, dall'altra, portano una importante contropartita economica ai nostri operatori agricoli.

Quello che noi forse non sappiamo o sottovalutiamo è che questo uccello, così raro e misterioso, è straordinariamente importante per il nostro territorio e pertanto dovremmo considerarci fortunatissimi della sua presenza, conoscendolo e proteggendolo.

Per conoscere meglio questo magnifico uccello ho approfittato della disponibilità di due esperti che hanno presentato il Piano di Gestione della nostra Z.P.S., il biologo Sergio Nissardi e la naturalista Carla Zucca.

Ho posto loro alcune domande semplici, forse banali, ma probabilmente le stesse che farebbe qualunque profano come noi.


Com'è noto il territorio di Silanus e di buona parte del Marghine è compreso in una Z.P.S., Zona di Protezione Speciale, in quanto ospita la celeberrima Gallina prataiola.

Ma perché è tanto importante questo uccello?

Pagine