Silanesos Conchidortos

Carissimi utenti, ecco un nuovo blog dove io sarò la moderatrice!
Essendo nuovo di zecca abbiate un pò di pazienza e sarà presto attivo a tutti gli effetti con simpatici argomenti di discussione!
Un caro saluto a tutti! :)

» Benennida » Benennidos!

Oggi Die de sa Sardigna, banditi senza rispetto per la festa regionale hanno rapinato il Banco di Sardegna di Silanus.
Hanno usato la tecnica dei dirottatori dell 11 settembre, sono entrati armati di taglerino per eludere il metaldetector
Possiamo comprendere che per i banditi non esistano giorni festivi, ma porcocribbio la banca poteva e doveva osservare il riposo festivo!

Facciamo appello alle banche affinchè festeggino "Sa Die de sa Sardigna" e non pensino solo ai soldi.

» Vita paesana » Rapina in banca

complimenti al webmaster per il sito!! Un'iniziativa stupenda, continuate così! :wink:

GiacomoAndrea Satta a.k.a. "roches"

» GuestBook » complimenti

Sono uno dei tanti automuniti le mio paese e non sollevo il culo dal sedile neanche a cannonate. Mi avvinghio al volante e sbrigo tutte le mie faccende dalla macchina, semplicemente abbassando il finestrino oppure, quando proprio sono costretto, muovendo pochissimi passi.
La mattina vado a scuola a portare i bambini: non me ne fotte niente del bel tempo, anche nella più splendente giornata primaverile devo entrare con la macchina fin dentro l'andito della scuola: peccato che le porte delle classi siano troppo strette, avrei potuto scaricare il bambino direttamente sul banco. Che diamine!!?? con tutte le malattie che circolano, non gli posso mica far respirare aria pura!! Ma da quando si è piazzata davanti alla scuola la vigilessa imprestata da Mamoiada il colpo gobbo non mi riesce più. Arrivo furtivo, faccio finta di non vedere nessuno, accosto proprio allo spigolo dell'incrocio e lì faccio quello che devo fare: il bambino mi saluta e scende mentre io con il finestrino abbassato intrattengo i miei amici: certe volte risco a starci anche 5 minuti, con la coda delle macchine che arriva fino al cimitero. Ottima soddisfazione. Faccio allora una manovra spericolata e vado all'ufficio postale: piazzo la macchina sullo stallo riservato ai mezzi delle Poste, in modo tale che quando arriva il furgone e l'autista cerca di rimproverarmi gli posso dare un bel colpo di crick sul cranio (mica e di Silanus iddu, come osa?) oppure mi piazzo sullo stallo riservato ai portatori di handicap (tanto a Silanus non ce ne sono che vanno alla posta). La tappa successiva è l'acquisto delle sigarette dal bar di Lino: piazzo la macchina al centro della strettoia, appiccio le frecce di emergenza ed entro; spero sempre di trovare qualcuno che mi offra da bere, così quando esco posso trionfalmente presentarmi in mezzo alla ressa di macchine e di persone che si destreggiano attorno alla mia macchina, cercando un filo di strada dove passsare. Tappa successiva: la banca e il fruttivendolo. Lì piazzo la macchina con la coda all'infuori, in modo da occupare la carreggiata: riesco così a bloccare tutti i pullman e i camion che passano. Faccio poi una salita ed una discesa nel Corso sperando di incontrate qualche amico. Appena lo vedo abbsso il finestrino, accendo la sigaretta e ......vai con la chiacchera con il motore accesso. Se mi va bene riesco a rompere gli zebedei almeno a 5 persone, che aspettano dietro di me per poter passare.
Bella cosa girare in macchina per silanus, bella cosa.

» Parnaso » l'automobilista silanese

Avete letto l'articolo della Nuova di oggi? Il nostro carissimo presidente della Comunità montana ci comunica che arriverà una linea internet veloce che si chiama Hdsl, non so se è un escamotage per evitare di accollarsi le spese che si dovrebbero affrontare per l'ADSL o se in effetti è una soluzione ottimale al problema...
Chi mi sa dire qualcosa?
Inoltre quello dell'ADSL è uno dei punti da porre all'ordine del giorno della nuova amministrazione, per cui mi potete illuminare?
Grazie... :)

INTERNET ARRIVA CON LE ONDE RADIO
MACOMER, LA COMUNITA' MONTANA PROMUOVE LA RETE HDSL.

'Internet veloce anche senza l'Adsl nel Marghine e in Planargia. La solu- zione si chiama Hdsl, acronimo inglese di high bit rate digital subsciver line, una tecnologia a onde radio che consente di far comunicare apparec-chiature senza collegarle con cavi. Il trasferimento delle informazioni e di qualsiasi tipo di dato avviene attraverso la radiofrequenza. Con questa soluzione si realizza una rete di computer (wlan) collegati fra di loro sempre senza fùi, il cosiddetto sistema Wi Fi che consente dei vantaggi notevoli. L'utente pagherà una quota mensile minima con la
quale contribuisce al funzionamento del sistema. Oltre a navigare in internet senza limiti, potrà effettuare gratis tutte le telefonate urbane e probabilmente quelle all'interno del bacino servito dal sistema. Non si tratta di un sogno, ma di una possibilità che potrebbe concretizzarsi entro l'estate.
A realizzarla sarà la Comunità montana, che si propone di servire i comuni, le aree industriali, compresa quella di Bolotana con possibilità di espandere il servizio all'intera area di Ottana, e tutti i cittadini. L'idea è quella di creare nel territorio un sistema wireless, in pratica la tecnica senza fIli. A gestire il Progetto sarà l'ufficio del sistema informatico associato della comunità montana. "Stiamo attendendo i preventivi per avere una dimensione esatta dei costi, che dovrebbero essere alla portata dell'ente" dice il presidente della Comunità montana, Mario Attene, "contemporaneamente cerchiamo all'interno del bilancio le risorse necessarie per realizzare il progetto. La proposta è passata in giunta all'unanimità e dalla gran parte dei comuni del territorio sono arrivati pareri favorevoli a questa soluzione che metterà fine al Medio Evo infor- matico nel quale il Marghine e Planargia si ritrova da troppo tempo».
Oggi l'Adsl c'è solo a Macomer, ma non va oltre i confini dell'abitato. Nella zona industriale di Tossilo non arriva neppure l'Isdn, la linea digitale di prima generazione che consente un minimo di velocità nella trasmissione dei dati. «I vantaggi che derivano da questa soluzione -dice Mario Attene -sono notevoli. Alle imprese si offre un servizio che oggi non esiste. Tutti i comuni disporranno di un collegamento superveloce che li metterà al passo con i tempi e si potrà estendere all'intero territorio il sistema di videosorveglianza, fondamentale per la sicurezza dei cittadini, delle imprese e del patrimonio pubblico.

» Vita paesana » HDSL

chi sa dirmi come trasformare un file da flac a mp3??
grazie!

» Computer » aiuto

Pagine