Articoli

Marcu Carta in bidda

Grande affluenza di pubblico in piatta Carraghentu per l'atteso concerto di Marco Carta. Di buon mattino un torpedone di fans ha scaricato nugoli di giovani campidanesi che hanno letteralemente assalito gli esercizi commerciali divorando quintali di panini farciti, gelati, muggini e anguille arrosto, per non parlare dei torronai che hanno esaurito il torrone e i mostacciuoli, tanto da richiere un surplus di dolciumi ai fornitori tonaresi.

Spot referendum 12-13 giugno 2011

Ognuno di noi ha un lato oscuro della propria personalita', tutto sta' nel conoscerlo e saperlo controllare.

IL 12 e 13 GIUGNO VAI A VOTARE, IL MARE PUO' ASPETTARE!

by jacopocullin

Scommettiamo sul futuro

Ogni anno i sardi spendendo 1 miliardo e mezzo di euro in lotterie, gratta e vinci e slot machine. Ogni sardo gioca d'azzardo con il suo futuro sperando (inutilmente) in una ricompensa istantanea e individuale. Stramba coincidenza.

Convegno Inceneritori Zero

Video integrali del convegno "Non Bruciamoci il Futuro"

Introduzione di Franca Battelli

Affidereste una centrale nucleare a questi due?

Attenti al gorilla (nucleare)

di Piergiorgio Odifreddi, da repubblica.it


Le drammatiche notizie che arrivano dal Giappone, relative alle esplosioni nella centrale di Fukushima, si configurano come una vera e propria tragedia nucleare nella tragedia tellurica e tsunamica. Sarebbe singolare che proprio il primo, e finora unico, paese a essere stato vittima di esplosioni nucleari belliche causate da attacchi esterni, diventasse anche il primo a rimanere vittima di esplosioni nucleari tecnologiche causate da impianti interni.

Nonostante le ferite e la memoria di Hiroshima e Nagasaki, il Giappone aveva infatti scelto di votarsi ugualmente all’energia nucleare, confidando come ogni Apprendista Stregone di poterla controllare. Ed era diventato uno dei tre paesi che le si affidano in maniera sostanziosa, per i propri fabbrisogni energetici: con le sue 65 centrali, si poneva infatti dietro agli Stati Uniti e prima della Francia, che ne hanno rispettivamente 104 e 58.

Salto di Quirra

 ll comune di Foghesu contro la presentazione del libro di Michela Murgia, a Perdas de Fogu è ospite sgradito chi parla di ciò che succede nel poligono di Quirra. Il mondo non deve sapere.

Michela Murgia ha scritto:









Post it: Salto di Quirra

 

Sabato 19 marzo su invito della Proloco sarei dovuta andare a Perdasdefogu per tenere un incontro di letteratura nella sala della biblioteca comunale. Purtroppo l'amministrazione comunale, quando ha saputo della mia presenza, ha ritirato la disponibilità della sala e ha diffidato la Proloco dall'invitarmi. Oltre ad esprimere la mia solidarietà alla Proloco, voglio dire ai foghesini e agli abitanti dei paesi vicini interessati all'incontro che verrò a Perdas comunque, ma sotto l'egida del mensile Sardinews e nella sala parrocchiale gentilmente messa a disposizione dal sacerdote del paese don Ottavio Chillotti.

Presentazione del libro di Bachisio Bandinu

Su Tenore Americanu

American male quartet singing a traditional Sardinian "Cantu a Tenore" folk song, "Ballu Dillu (A Sa Campagna)." We learned this dance song from a recording by Tenores di Bitti. The singers are: Gideon Crevoshay (mesu oche), Carl Linich (contra), Avery Book (bassu), Doug Paisley (oche). Recorded at our second concert appearance, January 24, 2011, in Williamstown, Massachusetts, USA.

Su Tenore Americanu: Gideon Crevoshay (mesa boghe), Carl Linich (contra), Avery Book (bassu), Doug Paisley (boghe)

S'Isparatoriu 2011

Pastori a Civitavecchia

Pagine