Non c'è più religione

223 contenuti / 0 new
Ultimo messaggio
DrpAdmSite
Offline
Last seen: 6 giorni 21 ore fa
Iscritto: Mar, 18/10/2005 - 16:16
Non c'è più religione

talasai ha scritto:
maria luisa ha scritto:
Ebeh? t'este torrada sa gana di disquisizioni teologiche?
non ho capito cosa ti guasta di questa riflessione del Papa...
Tue non bi creese?
Ebeh? Io e altre centinaia di migliaia di persone si....
I testimoni oculari sono gli apostoli che hanno raccontato e le donne..
Come avremmo fatto a saperlo se qualcuno non avesse visto?
Tu non ci credi alla risurrezione di Gesù? Ok...
Dici che è una balla?
Dimostra la verità...

Perchè tu che prove hai dalla tua parte per dimostrare che è realmente accaduto?

Mi sembra più sensato che sia chi dice una cosa a doverla dimostrare e non il contrario....

:wink:


Da che mondo è mondo, quando uno è morto è morto e non c'è Cristo che tenga.
Le storielle dei bambini portati dalla cicogna e dei defunti volati in cielo vengono normalmente superate attorno ai dieci anni.
In verità, in verità vi dico che non è strano che quel vecchietto che crede di vivere nel medioevo col suo ridicolo abitino dorato, possa anche credere in certe fandonie, il mondo è bello perché è vario :?

Cicognadebos!

salicepiangente
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: Lun, 23/06/2008 - 22:03
Non c'è più religione

Ma che bel castello marcondirondirondello......
Finalmente torna in auge uno degli argomenti che preferisco....ciao marialuì ci si rivede.... :wink:

maria luisa
Offline
Last seen: 9 anni 7 mesi fa
Iscritto: Lun, 28/05/2007 - 23:12
Non c'è più religione

Scusate...
ma con tutti i ritrovati della tecnica...
Mi dite come mai le ossa di qs signor Gesù non sono mai state ritrovate?
eppuru ana agattadu sindone..tunicasa...lentolos...ecc...

salicepiangente
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: Lun, 23/06/2008 - 22:03
Non c'è più religione

maria luisa ha scritto:
Scusate...
ma con tutti i ritrovati della tecnica...
Mi dite come mai le ossa di qs signor Gesù non sono mai state ritrovate?
eppuru ana agattadu sindone..tunicasa...lentolos...ecc...

Bè innanzi tutto avranno anche trovato tuniche e lenzuoli...ma non ho mai sentito dire che la scienza li abbia attribuiti a gesù...anche perchè per una cosa così dovrebbe avere quantomeno un pò del suo dna...

In secondo luogo scusami ma mi fa un pò sorridere il fatto che tu ora tiri in ballo la scienza...la stessa delle staminali, embrionali, dinosauri e del big bang ma più in generale la più acerrima nemica della chiesa, visto che smantella le cose scritte nella bibbia una a una...

Inoltre sia recentemente che storicamente si ha notizia di tantissime persone le cui ossa non sono mai state ritrovate..non so, forse possiamo parlare di resurrezione anche per loro... :twisted:

maria luisa
Offline
Last seen: 9 anni 7 mesi fa
Iscritto: Lun, 28/05/2007 - 23:12
Non c'è più religione

Ciccioo :wink:
distinguiamo i piani si bila faghimmoso...
La scienza ti spiega come avvengono l ecose...
Scientificamente la risurrezione dai morti non si spiegherà mai...
Scientificamente hanno fatto analisi su analisi dalle quali hanno desunto che la Sindone risulta presumibilmente un sudario di quel periodo in cui è stato avvolto un uomo morto in quel periodo...

La fede...ehhhhhhhhh..
A ti l'ispiegare... :wink:

Non sarebbe fede...
Non te la posso spiegare...
Posso provare a giustificarla e a renderne ragione...

E' un messaggio che va avanti da 2000 anni...
ed è la cosa più sconvolgente della vita di gesù di nazareth...
Sulla sua esistenza storica possiamo disquisire finchè vogliamo e dire tutto. ch efosse sposato, non sposato, ricco povero...

Sul fatto che sia morto in croce per amore nostro e risorto c'è poco da dire...Se non fermarsi a riflettere davanti a un mistero di amore che ha vinto la morte...che la croce come la sofferenza non è mai fine a se stessa oper il gusto di provarla...
Che Gesù non era masochista, ma un appassionato amante dell'umanità...

Il succo del discorso salicè...è che se ci credi...se hai fede...
sai che la vita vince sempre sulla morte, ceh il bene vince sempre sul male, perchè Gesù lo ha dimostrato...

Gente...gesù è venuto a dirci che l'amore è il motore del mondo...
Ma l'amore come dice lui...
http://exsurgatdeus.blogspot.com/2009/03/nek-se-non-ami.html

Iscurtadebos Nek... :wink:

DrpAdmSite
Offline
Last seen: 6 giorni 21 ore fa
Iscritto: Mar, 18/10/2005 - 16:16
Non c'è più religione

Ancora con custa sìndona, ma se non ci credono nemmeno i preti, è solo l'ennesima attrazione del lunapark vaticano, non dimostra e non può dimostrare assolutamente nulla, e tanto meno la resurrezione dei morti.
Tra tutte le religioni solo la cristiana crede nella resurrezione, è ovvio che scrivono anche carte false pur di avvalorare le loro secolari tradizioni mediorientali.

http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=100420 ha scritto:

Lo stesso cardinale Ballestrero, che nel 1988 seguì le prove di radiodatazione, dimostrò di accettare e adeguarsi ai risultati del test: "Penso non sia il caso di mettere in dubbio i risultati. E nemmeno il caso di rivedere le bucce agli scienziati se il loro responso non quadra con le ragioni del cuore". Accanto al lavoro condotto da scienziati imparziali, tuttavia, esiste l'intensa attività di un gruppo di "sindonologi" decisi, contro ogni evidenza, a dimostrare l'autenticità del telo. Le "scoperte" di costoro, tuttavia, dimostrano più un incrollabile bisogno di credere alle "ragioni del cuore" che alle evidenze sperimentali. Tipico il caso delle impronte di "monetine" di epoca romana che alcuni, come i sindonologi Baima Bollone e Nello Balossino, sostengono di vedere sul lenzuolo e che, a detta di costoro, confermerebbero che il telo risalirebbe veramente al I secolo. Inutile dire che per i sindonologi le conclusioni ottenute con l'analisi al Carbonio-14 sarebbero sbagliate.

http://www.cicap.org/new/prodotto.php?id=3026 ha scritto:

La Sindone di Torino, il lenzuolo di lino che reca l’immagine anteriore e posteriore di una figura antropomorfa, che alcuni ritengono il sudario di Cristo è una falsa reliquia realizzata da un abile artefice medievale che la ottenne utilizzando una tela di lino e un bassorilievo riscaldato. Una spiegazione razionale che, sin dalla prima edizione giungeva ad indicare le modalità per riprodurre l’immagine con tutte le caratteristiche identiche a quelle della Sindone di Torino; veniva anche indicata la datazione che sarebbe stata fornita dal metodo con il carbonio radioattivo.
Tale tecnica è stata applicata a frammenti del telo torinese nel 1998 e il risultato, perfettamente corrispondente alla previsione, ha indicato un’età non superiore a 700 anni; nel Medioevo appunto.
A questo dato i sostenitori dell’autenticità hanno risposto scompostamente tentando addirittura di invalidare un metodo che in realtà è molto moderno ed evoluto, di estesa applicazione in archeologia e antropologia, non portando altri e più nuovi sostegni e limitandosi a riformulazioni di vecchie congetture (pollini, monetine, macchie varie, inconsulti calcoli di probabilità).
Ma una novità c’è! Il falsario ottenne l’immagine utilizzando il calore che è tipicamente in grado di lasciare tracce indelebili su una tela attraverso un meccanismo di ossidazione e disidratazione delle fibre del tessuto. Ed è appunto una superficiale ossidazione/disidratazione della cellulosa delle fibre di lino ad aver prodotto l’immagine, come riconosce persino il documento conclusivo del Simposio La Sindone di Torino. Passato, presente e futuro, organizzato a marzo del 2000 dalla Commissione Ostensione Sindone dell’Arcidiocesi di Torino in occasione del Giubileo.

maria luisa
Offline
Last seen: 9 anni 7 mesi fa
Iscritto: Lun, 28/05/2007 - 23:12
Non c'è più religione

Si su me...e poi?
Cosa mi dici sulla seconda parte del discorso?

DrpAdmSite
Offline
Last seen: 6 giorni 21 ore fa
Iscritto: Mar, 18/10/2005 - 16:16
Non c'è più religione

Oh sa badessa, sulla seconda parte non metto becco poiché la fede supera qualsiasi barriera razionale. Rispetto chi crede, non capisco perché lo fà, è giusto che chi crede possa "esercitare" ma senza pretendere di dare una spiegazione scientifica e razionale alle sue convinzioni.

DrpAdmSite
Offline
Last seen: 6 giorni 21 ore fa
Iscritto: Mar, 18/10/2005 - 16:16
Non c'è più religione

A proposito di religione di stato.

Quote:
Cesena, docente sospeso per questionario su ora alternativa

Il prof Alberto Marani, docente di matematica e fisica presso il Liceo Scientifico “Righi” di Cesena è stato sospeso dalle proprie funzioni e dallo stipendio per due mesi, sanzione decisa dal Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Forlì-Cesena.
La motivazione principale è l’avere condotto un’indagine nelle proprie classi per rilevare che percentuale di studenti sceglierebbe la materia alternativa qualora l’istituto la programmasse (finora non è mai stata programmata, e solo 2 studenti su 1300 l’hanno comunque richiesta). Nel questionario ciascuno doveva indicare quale insegnamento avrebbe scelto (fra Religione cattolica, Storia delle religioni e Diritti umani) qualora la scuola le programmasse tutte e tre.
I risultati sono stati i seguenti:
11,3 % sceglierebbero Religione Cattolica
88,7% sceglierebbero una materia alternativa
(23,9% Storia delle religioni; 64,8% Diritti umani)
Il Collegio Docenti aveva quindi pienamente recepito le proposte del prof Marani, deliberando la necessità di programmare in anticipo la Materia Alternativa e di offrire agli studenti, in modo esplicito e dettagliato, questo tipo di attività formativa. La cosa però ha fatto infuriare gli insegnanti di religione e i cattolici integralisti all’interno del liceo, i quali tramite una lettera di Don Stefano Pasolini, docente di Religione delle classi coinvolte nel questionario, hanno lamentato all’Ufficio Scolastico Regionale che il prof Marani avrebbe offeso, con quel questionario, il proprio collega di Religione. E’ scattata così l’incredibile sanzione, inaudita e pesantissima. L’ispettrice inviata dall’Ufficio scolastico Regionale, Rosanna Facchini, ha persino diffidato il docente dal fare conoscere agli alunni i risultati dell’indagine. All’accusa già riportata è stata aggiunta quella di avere affisso nelle bacheche della scuola, durante il bombardamento di Gaza, 5 immagini di Handala (il bambino palestinese scalzo e sofferente) dopo averle stampate usando la stampante della scuola.

salicepiangente
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: Lun, 23/06/2008 - 22:03
Non c'è più religione

Forse sarebbe meglio cambiare il titolo di questo topic....perchè non chiamarlo "La religione in italia c'è eccome!!! e tenta sempre di intrufolarsi in tutte le questioni!!!!"
Questo è un nuovo caso di intromissione della chiesa nella vita dello stato laico....Se ancora possiamo definirlo così, visto che mette bocca in ogni questione e puntualmente gli danno retta....

DrpAdmSite
Offline
Last seen: 6 giorni 21 ore fa
Iscritto: Mar, 18/10/2005 - 16:16
Non c'è più religione

il piu celebre priore d'Italia, che non è più don Bairo, ma un certo don Bianchi è particolarmente preoccupato che i bambini che non seguano più i tradizionali precetti cattolici. Parla addirittura di "recupero", speriamo davvero che in futuro non si istituiscano dei campi di rieducazione alla religione per i piccoli atei.

Enzo Bianchi a Savona ha scritto:
«i bambini crescono senza fede. È difficile recuperarli da adulti»
Il richiamo era decisamente forte, ma nessuno si aspettava una partecipazione così massiccia la domenica pomeriggio di una giornata estiva. La chiesa di San Francesco da Paola ieri era gremita di gente, accorsa per ascoltare Enzo Bianchi, il celebre fondatore del monastero di Bose, vicino a Biella, voce nota anche per i suoi frequenti interventi radiofonici. Diversi i punti trattati nella sua relazione sull'evangelizzazione. «I cattolici non dovrebbero limitarsi ad andare a Messa - ha detto - ma dovrebbero leggere tutti i giorni il Vangelo. Soltanto approfondendo la parola di Dio si riesce ad essere cattolici in profondità». Bianchi ha quindi trattato il tema dell'educazione: «Un tempo la fede veniva data automaticamente in eredità ai figli, tutta la famiglia veniva permeata dei valori autentici cristiani. Purtroppo non è più così - ha lamentato -. Le famiglie sono distratte, assorbite da mille impegni. E così i bambini crescono come dei piccoli atei. Una volta adulti, è molto più difficile recuperare la loro fede. Purtroppo mancano i canali di diffusione dei valori». A chiusura dell'incontro una nota polemica di don Giampiero Bof nei confronti della messa in latino, recentemente autorizzata dal Papa. Ma Enzo Bianchi ha invitato alla tolleranza: «Non deve diventare uno strumento di critica, ma un elemento di arricchimento all'interno della Chiesa».

Che la preoccupazione sia fondata lo dimostra la celebre frase del De Maistre “dateceli dai cinque ai dieci anni e saranno nostri per sempre".

maria luisa
Offline
Last seen: 9 anni 7 mesi fa
Iscritto: Lun, 28/05/2007 - 23:12
Non c'è più religione

Ma io voglio sapere perchè siete così preoccupati che i bambini assimilino o meno i precetti della fede...
Guardate che avete fatto dei figli talmente svegli chi ticche ponene in crisi cun duas domandasa...
I bambini di oggi state sereni che non li imbamboli con la storia di Gesù...

Fores li imbambolano di più play station, computer, giochi elettronici ecc..
ma non su catechismu...addurade tranquillos..

Mi viene da pensare che forse...eravate più imbambolati voi dei vostri figli...Si nde sezzis bessidos gai...aghedados ...nei confronti della religione... :wink:

Senza rancore ...Ricordatevi che....Bos cherzo eneeeeeeee!!!

DrpAdmSite
Offline
Last seen: 6 giorni 21 ore fa
Iscritto: Mar, 18/10/2005 - 16:16
Non c'è più religione

Il solito Benedetto sedicivalvole con una ginkana dialettica veramente impegnativa ha nuovamente accostato l'ateismo al nazismo.
Evidentemente il santissimo bugiardo dimentica che lui stesso è stato nazista in tempo di guerra e che gli atei e i diversamente credenti venivano regolarmente imprigionati e bruciati nei forni crematori.

DrpAdmSite
Offline
Last seen: 6 giorni 21 ore fa
Iscritto: Mar, 18/10/2005 - 16:16
Non c'è più religione

Due notiziole agostane da non credere.

1) Nel circolo di Rifondazione di Guspini 3 allegri compagni di merende avrebbero stuprato una donna, normalmente i comunisti rispettavano le donne.

2) Il direttore dell'Avvenire il quotidiano dei vescovi viene accusato di essere un molestissimo omosessuale, normalmente i vescovi consideravano l'omosessualità peccato mortale.

Se fosse tutto vero ....... non c'è più religione!

DrpAdmSite
Offline
Last seen: 6 giorni 21 ore fa
Iscritto: Mar, 18/10/2005 - 16:16
Non c'è più religione

La sinistra di D'Alema ha accolto positivamente la proposta dei finiani di destra.

Massimo D'Alema ha scritto:
L'ora di religione è un diritto anche perché chi non la fa può optare per altre materie come educazione civica, quindi non capisco perché a dei bambini di religione islamica si debba impedire come insegnamento alternativo quello della loro religione allargando, in pratica, un principio che già esiste a scuola

Prima o poi dovremmo arrivarci, almeno finché rimaniamo uno stato concordatario, ad avere ore di religione differenziate se non vere e proprie classi differenziali.
Da quest'anno, visti i pesanti tagli al personale sarà praticamente impossibile avvalersi dell'insegnamento alternativo all'ora di religione, mentre contestualmente crescono anche in Sardegna, e cresceranno, i bambini di religione islamica che prima o poi pretenderanno uguali diritti di quelli cattolici, istituire e pagare un ora di insegnamento per loro diventerà una scelta obbligata, ma è proprio questo che vogliamo?

I sostenitori di questa aberrazione anacronistica dicono che non si può lasciare fuori dalla scuola l'aspetto educativo religioso e tradizionale della famiglia di provenienza dei bambini, per assurdo, ma non troppo, visto che siamo anche un popolo tradizionalmente superstizioso e sensibile alle suggestioni magiche, dovremmo istituire anche l'ora di magia.

Anche i non credenti quindi potrebbero reclamare la loro ora di insegnamento, non sarebbe meglio, quindi far uscire definitivamente dalla scuola qualsiasi insegnamento religioso concordato?

.....io non avrei dubbi :?

ISPADULE
Offline
Last seen: 7 anni 3 settimane fa
Iscritto: Mer, 03/05/2006 - 22:09
Non c'è più religione

admdortos ha scritto:
La sinistra di D'Alema ha accolto positivamente la proposta dei finiani di destra.
Massimo D'Alema ha scritto:
L'ora di religione è un diritto anche perché chi non la fa può optare per altre materie come educazione civica, quindi non capisco perché a dei bambini di religione islamica si debba impedire come insegnamento alternativo quello della loro religione allargando, in pratica, un principio che già esiste a scuola

Prima o poi dovremmo arrivarci, almeno finché rimaniamo uno stato concordatario, ad avere ore di religione differenziate se non vere e proprie classi differenziali.
Da quest'anno, visti i pesanti tagli al personale sarà praticamente impossibile avvalersi dell'insegnamento alternativo all'ora di religione, mentre contestualmente crescono anche in Sardegna, e cresceranno, i bambini di religione islamica che prima o poi pretenderanno uguali diritti di quelli cattolici, istituire e pagare un ora di insegnamento per loro diventerà una scelta obbligata, ma è proprio questo che vogliamo?

I sostenitori di questa aberrazione anacronistica dicono che non si può lasciare fuori dalla scuola l'aspetto educativo religioso e tradizionale della famiglia di provenienza dei bambini, per assurdo, ma non troppo, visto che siamo anche un popolo tradizionalmente superstizioso e sensibile alle suggestioni magiche, dovremmo istituire anche l'ora di magia.

Anche i non credenti quindi potrebbero reclamare la loro ora di insegnamento, non sarebbe meglio, quindi far uscire definitivamente dalla scuola qualsiasi insegnamento religioso concordato?

.....io non avrei dubbi :?


Si, caro ADM, arrivti a questo punto mi sembra che sia giunta l' ora di riesaminare tutta la questione e optare per l' abolizione dell'ora di religione nelle scuole di ogni ordine e a grado e di lasciare alla famiglia il compito di insegnare o meno il rispettivo credo religioso ai propi figli. Perchè, continuando di questo passo, qualcuno chiamerà in causa la Costituzione per la disparità di trattamento fra le diverse religioni. Siamo arrivati al punto che i politici, per darsi un pò di visibilità, quando si alzano la mattina, fanno le proposte più strampalate. E non solo, trovano anche altri adepti che si accodano per motivi di pura politica disfattista, senza badare ai risvolti che potrebbero avere anche di natura economica alle spalle dei contribuenti.

 Ispàdule

DrpAdmSite
Offline
Last seen: 6 giorni 21 ore fa
Iscritto: Mar, 18/10/2005 - 16:16
Non c'è più religione

Una notizia che non fa notizia, sono diverse centinaia le vittime degli scontri tra cristiani e musulmani in Nigeria, questa volta a soccombere sono i musulmani, altre volte è toccato ai cristiani. Se questa è la religione, dove sta Dio?

Guerra di religione in Nigeria ha scritto:
Nigeria, 150 morti in scontri religiosi a Jos
martedì 19 gennaio 2010 16:15

ABUJA (Reuters) - La principale moschea della città di Jos, nella Nigeria centrale, ha accolto i cadaveri di circa 150 persone morte negli scontri tra musulmani e cristiani verificatisi negli ultimi due giorni.

Lo ha riferito oggi un funzionario della moschea.

"Domenica sera abbiamo seppellito 19 morti e 52 ieri. Ce ne sono al momento altri 78 in moschea da seppellire", ha detto al telefono a Reuters il funzionario che sta organizzando le sepolture di massa a Jos.

Novanta persone sono rimaste ferite nei violenti scontri, ha aggiunto il funzionario.

La polizia locale ha imposto un coprifuoco di 24 ore, mentre cerca di evitare il ripetersi di disordini tra musulmani e cristiani che nel novembre 2008 causarono centinaia di vittime.

Residenti riferiscono di sparatorie sporadiche e di numerose case in fiamme.

La Nigeria ha circa lo stesso numero di cristiani e di musulmani, anche se la religiosità ha tradizionalmente un sostrato animista.

Oltre 200 gruppi etnici convivono pacificamente nella parte occidentale del Paese, tuttavia un milione di persone sono state uccise nel corso di una guerra civile tra il 1967 e il 1970 e da allora scoppiano sporadici scontri religiosi.

DrpAdmSite
Offline
Last seen: 6 giorni 21 ore fa
Iscritto: Mar, 18/10/2005 - 16:16
Non c'è più religione

Questa volta non si è avvalso di alcun decreto iterpretativo e tanto meno di un lodo dell'ostia, da perfetto caimano si è avvicinato alla comunione e si ha mangiato l'ostia consacrata, ormai comanda più del papa!

Paolo Farinella ha scritto:
Sono in attesa di una risposta pubblica e privata alla mia lettera sulla Comunione del pluridivorziato Berlusconi ai funerali di Raimondo Vianello. Se questa risposta chiara e inequivocabile, con nome e cognome, non arriva, la gerarchia cattolica diventa complice e còrrea e perde, il diritto di parlare di «principi» e morale.

Una mezza parola su Saviano. E’ evidente che Berlusconi difende i suoi amici e gli amici dei suoi amici e la figlia difende il padre che l’amico degli amici. Impeccabili le risposte di Saviano, al quale, è ovvio, va la nostra solidarietà e siamo certi che non smetterà di parlare di mafia e camorra e ‘ndrangheta perché, anche in forma letteraria ci permette di vedere nessi e connessi di una realtà per troppo tempo omertosa. La mafia & C. ormai governa e occupa il parlamento. Chi denigra la Nazione all’estero, Saviano che aiuta a prendere coscienza, o Berlusconi che porta i mafiosi in parlamento?

Saviano-roberto Un solo appunto, fuori dal coro, a Saviano. Pubblicando i suoi libri con la Mondadori che è stata «rubata» mafiosamente da Berlusconi con la corruzione di un giudice e di una sentenza, Saviano alimenta l’illegalità e foraggia Berlusconi e la figlia. In occasione della pubblicazione di un mio libro, una persona mi ha detto che se volevo, potevo pubblicare con Mondadori e avrei fatto affari «perché Mondadori è l’unica casa editrice che sta mangiando tutte le altre e ha una distribuzione capillare». Io ho rifiutato e ho preferito il piccolo editore "Il Segno dei Gabrielli", ma libero, e più dignitoso e coerente che non fare affari. Forse ci ho rimesso, ma sicuramente ho guadagnato in credibilità, coerenza e dignità.

Coloro che criticano Berlusconi e poi corrono a pubblicare i loro libri da lui, sono patetici e mi fanno anche arrabbiare; come D’Alema e compagnia cantante. Lo so che molti mi diranno: "...ma la cultura così viene divulgata e diffusa meglio..." Sarà, ma per me il fine non giustifica mai il mezzo e la morale non è un elastico che si adatta alle circostanze. Spero che Saviano per i suoi libri futuri scelga un piccolo editore che fatica a mantenere la libertà di idee: il suo nome ormai non ha bisogno che di essere stampato. Sia però più coerente. I giorno in cui Marco Travaglio pubblicherà un solo rigo con Mondadori, avrà vanificato tutto quello che ha detto e scritto finora. Capisco che per molti «pecunia non olet», ma per me olet, eccome se olet.
Paolo Farinella, prete

spiderman
Offline
Last seen: 9 anni 5 mesi fa
Iscritto: Dom, 28/03/2010 - 20:40
Non c'è più religione

Benedetto “adm”…dato che siamo in tema, è inutile….. noi due siamo diventati come il diavolo e l’acqua santa, come il bianco col nero, come il nord con il sud, hai scritto:

“”Questa volta non si è avvalso di alcun decreto interpretativo e tanto meno di un lodo dell'ostia, da perfetto caimano si è avvicinato alla comunione e si ha mangiato l'ostia consacrata, ormai comanda più del papa!”””

Paolo Farinella ha scritto, tra l’altro:
Sono in attesa di una risposta pubblica e privata alla mia lettera sulla Comunione del pluridivorziato Berlusconi ai funerali di Raimondo Vianello. Se questa risposta chiara e inequivocabile, con nome e cognome, non arriva, la gerarchia cattolica diventa complice e còrrea e perde, il diritto di parlare di «principi» e morale.

Ti faccio un piccolo esempio…….bigottone…….(senza offesa perché se no mi offendo, perché ti sei offeso per un offesa che io non reputo un’offesa, c’è da offendersi veramente….senza offesa!!)
Hai mai notato chi sono gli avventori assidui di messe, ….i mangia ostia consacrata….non mi riferisco a tutti….ma a qualcuno….in generale…..è gentaglia che si confessa, prende l’ostia durante la funzione religiosa ed all’uscita dalla messa magari non saluta il fratello, o il vicino di casa, nutre astio insanabile per un qualcosa e con un qualcuno sebbene si sia debitamente confessato (parzialmente)…perché non tutto si dice al prete ok!! Sai come lo chiama Spider questo atteggiamento…..IPOCRISIA BELLA E BUONA!!!! Sono dei farisei, sono dei sepolcri imbiancati, come diceva qualcuno tanti anni fa, all’esterno sono anche belli a vedersi ma nel loro interno vi è carne putrida e nauseabonda!! Quindi se prende l’ostia questa gentaglia è giusto che la prenda anche un divorziato!! E quindi anche Berlusconi…. e tutti i divorziati!!! Questa è discriminazione…….. perchè cazzo un divorziato non può prendere l’ostia? O forse un divorziato non è degno di prendere l’ostia consacrata dalle mani di un sacerdote che magari……….….(Spider……..mannaggia a te!!!!! Smettila……Buffadi una camomilla con marchio “frinas” che se no stavolta ti incasini sul serio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!) Don Farinella che pensi alle ipocrisie della sua casta……perché è diventata una casta…..aspetto con trepidanza le dimissioni del Cardinale BERTONE per quelle indicibili puttanate che ha sparato in Cile!!!!! Io l’ostia non la prendo e non mi confesso, io al prete non ho nulla da dirgli, se ho bisogno……. io con Dio ci parlo direttamente…… senza interposta persona e gli vorrei chiedere dov’è finita la carità cristiana di San Francesco d’Assisi, vorrei chiedergli perché hanno fatto fuori Giovanni Paolo I°, gli vorrei chiedere come mai abbiamo un Papa teologo così lontano dalla gente, gli vorrei chiedere come mai i cardinali ed i vescovi sono così in carne e rubicondi, gli vorrei chiedere perché la chiesa interferisce in questioni laico-politiche, gli vorrei chiedere come mai tanti giovani si sono allontanati dalla chiesa, gli vorrei chiedere perché stanno tentando di beatificare Pio XII° e non il grande Don Pino Puglisi, gli vorrei chiedere di avere pietà della mia animaccia e di non farmi essere più polemico. Sayonara!!!!

spiderman
Offline
Last seen: 9 anni 5 mesi fa
Iscritto: Dom, 28/03/2010 - 20:40
Non c'è piu religione

Questo topic è intrigante ed allo stesso inquietante, intervengo nuovamente ad integrazione di quello già scritto…..perchè trovo profondamente ingiusto il fatto che i divorziati non possano prendere la comunione….. ribadisco che questa è una ingiusta discriminazione. E’ una profonda discriminazione nei confronti di persone che hanno, anche loro malgrado, intrapreso un percorso tortuoso e doloroso (con troppi pregiudizi in merito….vedi quelli della chiesa Cattolica…e fossero solo quelli….ipocriti!), talvolta privati anche dell’affetto dei figli…. e soprattutto “salassati” da spese legali, processuali, da alimenti da pagare e tante altre tristi e a volta drammatiche situazioni personali……… e il mio Papa…(mi correggo) e il Papa che dice…..”i divorziati non possono ricevere l’eucaristia in chiesa”…..e dove la devono ricevere al “pub”…allo “stadio”…. in “pizzeria”…..diciamo apertamente che, secondo le disposizioni “talari” attualmente in vigore, non la devono ricevere e basta. L’ostia consacrata la dispensano lautamente a piene mani anche in cappelle e cappellette presenti all’interno di carceri (mi riferisco anche a feccia della società detenuta in regime di 81-bis) e molti avventori all’ostia consacrata sono mafiosi pluriomicidi, stupratori, aguzzini, cravattari e chi più ne ha, più ne metta…..però il divorziato non può prendere l’ostia consacrata……...mà……..sono alquanto perplesso. Durante i funerali del simpaticissimo Raimondo Vianello, nella Parrocchia di Milano 2, in diretta le telecamere di Canale 5 hanno trasmesso il momento in cui l’ottavo nano ha ricevuto la comunione dal sacerdote…..il giornalista Massimo Gramellini, sul suo blog sulla Stampa, fa notare che molti divorziati devoti, ai quali non è permesso ricevere la comunione, hanno osservato con stupore la foto che ritraeva “sua Emittenza” con un ostia in bocca (io….personalmente in bocca gli avrei messo un’altra cosa…..tranquillo “adm”….. faccio da bravo!). Bene, a mettere un pò d’ordine in questa paludosa situazione ci ha pensato Rino Fisichella (una sorta di “cappellano” dei parlamentari), assolvendo il premier con formula piena, queste, amici forumisti, sono le sue testuali dichiarazioni: “”””Solo al fedele separato e risposato è vietato comunicarsi, poiché sussiste uno stato di permanenza nel peccato. Ma il presidente, essendosi separato dalla seconda moglie, è tornato a una situazione, diciamo così , ex ante”””. Quindi, in buona sostanza, se un divorziato si risposa con successo, nel senso che col secondo coniuge trova finalmente il suo equilibrio, la comunione non gliela si può dare. Se invece divorzia, allora potrà di nuovo avvicinarsi all’altare perchè “è tornato a una situazione, diciamo così, ex ante””. Pertanto teoricamente uno potrebbe passare da un matrimonio all’altro senza mai smettere di prendere l’ostia, purchè abbia cura di farlo negli intervalli, dopo una bella confessione resa a piene mani al prete di turno……..…”sono assolutamente convinto che certi nobili ed eminenti esponenti della Chiesa cattolica, siano forniti di robuste ed adeguate ventose (tipo stura scarichi o meglio stura-cessi) ben fissate nei loro polposi arti, visto la loro assoluta abilità ad arrampicarsi sugli specchi……queste cose fatele fare a Spider….che nelle vene gli scorre sangue di ragno!! Denoto con tanta amarezza e sconforto che la secolarizzazione, la sostanziale emarginazione del nostro Dio, ormai sta minando anche le millantate solide basi di appoggio della Chiesa Cattolica, riducendola, sentite bene….ad una mera istituzione mondana, una sorta di “club esclusivo in chiave massonica”. Ripeto e rilancio….. cosa hanno fatto a Papa Luciani (Giovanni Paolo I°) che la mattina del 29 settembre 1978 veniva trovato morto stecchito nel suo letto? Guarda caso, ben presto, cominciò a circolare la voce che il Papa fosse stato assassinato, tanto più che il Vaticano rifiutò l’autopsia (non mi dire…….imbalsamati si…...autopsia no…..). che ruolo hanno giocato il famoso Segretario di Stato di allora “Cardinale J.M. Villot” e il direttore dello “Ior”…..la banca vaticana….e quel furbacchione di Marcinkus che a quanto pare adorava più il dio denaro che il vero Dio. Questi sono stati tragici segnali di neo-oscurantismo…….più grave che ai tempi dell’inquisizione………. Troppe contraddizioni nella chiesa cattolica…. Purtroppo… vecchie e nuove………..il mio non è un attacco alla chiesa cattolica…. che i principi fondamentali dettati da Nostro signore Gesù Cristo sono sacri, inviolabili ed attualissimi, la mia è una profonda perplessità nei confronti di chi, la Chiesa cattolica, l’ha rappresentata nei secoli e da chi la rappresenta attualmente……. Speriamo bene…. Parola di Spider…… rendiamo grazie a Spider!

spiderman
Offline
Last seen: 9 anni 5 mesi fa
Iscritto: Dom, 28/03/2010 - 20:40
Non c'è più religione

Errata corrige…..ho scritto, tra l’altro, nel mio ultimo post
....(mi riferisco anche a feccia della società detenuta in regime di 81-bis)….
Rettifico:
…..(mi riferisco anche a feccia della società detenuta in regime di 41-bis)….

spiderman
Offline
Last seen: 9 anni 5 mesi fa
Iscritto: Dom, 28/03/2010 - 20:40
Bertone, Bertone......

Ueeeee….a “conchidortos” coraggio fatevi sentire…..fuori le balle e scrivete….senza paura……Spider ci mette tutta la buona volontà……..tempo ed impegni permettendo……..beccatevi questa:
Non c’è più religione cattolica e solidarietà cristiana…..ce né, ce né…..ma poca in Vaticano o nelle varie curie provinciali con grassi e facoltosi prelati …….. (vedi il Cardinale SEPE di Napoli….) la vera carità ed umiltà dettata dal Cristo, “a parere del ragno”, è quella che praticano giorno per giorno bravi sacerdoti di frontiera, frati caritatevoli e suore missionarie sparse nel mondo, in Africa, in Bangladesh in alcuni paesi sud-americani….dove c’è fame, guerra e sofferenza, ma non certo nello sfarzoso Stato del Vaticano e nelle varie curie provinciali, con i loro grassi e viscidi “dirigenti in abito talare color rosso porpora”…. faccendieri degni della prima Repubblica, entità pseudo-politiche belle e buone che condizionano da decenni l’attività legislativa “laica” italiana con i loro veti ipocriti……questa caro “adm” è una picconata…..senti senti:
da un’inchiesta di Curzio Maltese datata 2007 pare che il costo che paghiamo noi, cittadini italiani, con le nostre tasse devolute al Vaticano – Chiesa Cattolica, sia di circa quattro miliardi di €uro, specificatamente:
la prima voce comprende il miliardo di euro dell’otto per mille, i 650 milioni per gli stipendi dei 22 mila insegnanti dell’ora di religione («Un vecchio relitto concordatario che sarebbe da abolire», nell’opinione dello scrittore cattolico Vittorio Messori), altri 700 milioni versati da Stato ed enti locali per le convenzioni su scuola e sanità.
Poi c’è la voce variabile dei finanziamenti ai Grandi Eventi, dal Giubileo (3500 miliardi di lire) all’ultimo raduno di Loreto (2,5 milioni di euro), per una media annua, nell’ultimo decennio, di 250 milioni. A questi due miliardi 600 milioni di contributi diretti alla Chiesa occorre aggiungere il cumulo di vantaggi fiscali concessi al Vaticano, oggi al centro di un’inchiesta dell’Unione Europea per «aiuti di Stato».
L’elenco è immenso, nazionale e locale. Sempre con prudenza si può valutare in una forbice fra 400 ai 700 milioni il mancato incasso per l’Ici (stime «non di mercato» dell’associazione dei Comuni), in 500 milioni le esenzioni da Irap, Ires e altre imposte, in altri 600 milioni l’elusione fiscale legalizzata del mondo del turismo cattolico, che gestisce ogni anno da e per l’Italia un flusso di quaranta milioni di visitatori e pellegrini.
Il totale supera i quattro miliardi all’anno, dunque una mezza finanziaria, un Ponte sullo Stretto o un Mose all’anno, più qualche decina di milioni
Senza una banca di Stato qual è lo Ior, che non emette assegni ma vanta depositi per almeno 5 miliardi di euro, che è stato al centro dello scandalo del Banco Ambrosiano con la sua scia di cadaveri eccellenti (da Sindona a Calvi), ma dove nessuno può frugare se non con una rogatoria internazionale, sempre ammesso che venga accettata…..perbacco scrivo e mi viene il nervoso………
Senza un prodotto interno lordo pro capite di 407 mila dollari, che rende di gran lunga il Vaticano lo Stato più opulento al mondo. E infine senza i privilegi doganali di cui quello stesso Stato s’avvantaggia per importare 1000 tonnellate di carne l’anno o 48 di spumante, un po’ troppo per i suoi 921 abitanti…..(ammazza quanto magnano e bevono…….)
Egregio porporato mascellone Card. Bertone secondo me con le sue dichiarazioni sta cercando di difendere l’indifendibile……e vai giù sempre contro i comunisti…..i mangiatori di bambini, ma a quanto pare i veri orchi non sono loro………dico bene o dico giusto?
Cos’è successo in Belgio……... eh eh …….beccati anche lì con le mani nella nutella e adesso bisogna fare i conti……..assolutamente…””È stato un sequestro, un fatto inaudito e grave, non ci sono precedenti nemmeno nei regimi comunisti”” lo ha detto il segretario di Stato vaticano, cardinale Tarcisio Bertone, a proposito dei vescovi belgi trattenuti per 9 ore dagli inquirenti di Bruxelles nell'ambito delle indagini sulla pedofilia nella Chiesa. «Sono stati senza mangiare e senza bere», ha denunciato……...
Non me lo dire…..sono stati 9 ore senza mangiare e senza bere….. (onestamente non me ne frega un cazzo….già sun rassos…..) in questo mondo globalizzato, violento ed egoista ci sono bambini che non mangiano da giorni, se non addirittura da settimane e muoiono coperti di mosche con sofferenza inaccettabile…… bambini che muoiono di fame.......e i farisei non mangiano da nove ore……..ma vaffan……….se la polizia belga ha perquisito oggi l’arcivescovado di Malines-Bruxelles dopo una serie di accuse di abusi sessuali che sarebbero stati perpetrati da sacerdoti locali su minori, ha fatto bene………questi luridi porci ben mascherati e tutelati da vestali e crocefissi dorati bisogna inchiodarli una volta per tutte…….. senza pietà…….Buenas tardes!!

astaroste
Offline
Last seen: 3 anni 1 mese fa
Iscritto: Gio, 08/02/2007 - 21:42
perfettamente d'accordo con

perfettamente d'accordo con te, non dico che bisogna liberarsi della religione, (pur essendo un non credente, ma convinto che ognuno può professare liberamente il proprio "credo", molte persone hanno necessità di credere in qualcosa, dico io credete in voi stessi e lascate perdere i sogni), ma liberarsi di un apparato quale quello ecclesiastico è opportuno e necessario, dai conti, che così chiaramente hai espresso, sembra ioppugnabile che il "mondo" credente non è altro che un immenso "carrozzone" dove sguazzano i più grossi pescecane del mare dell'incredulità. Lasciamo indagare i giudici, non solo sulla pedofilia, ma anche sulle ruberie di molti "servitori" del Dio supremo..... ma dico e mi ripeto in continuazione ma il "dono" della vergogna per questi è ....ignoto????

spiderman
Offline
Last seen: 9 anni 5 mesi fa
Iscritto: Dom, 28/03/2010 - 20:40
Fuori il piccone e dentro la trebbiatrice...

Good Morning “Asta” e soprattutto bentornato! Finalmente qualcuno che dà una grattatina, era ora….””no est a lezzere solu…..svegliaaaaaaa!!”” Oggi cambio strumento, accantono il piccone “chi est’ismarrazzadu” e prendo la “trebbiatrice cingolata”..mhmhmhmhm…..commo ponzo in motu e via:
 
saprete tutti che la Città del Vaticano è il più piccolo Stato del mondo ma haimè……...anzi HAILORO, evidentemente non più rispettato come un tempo e i motivi sono quotidianamente e drammaticamente sotto gli occhi di tutti!!
 
La Santa Sede amministra i suoi immensi beni e le sue società in tutto il mondo. I suoi beni immobili (beni ecclesiastici) situati in altri stati godono, in numerose nazioni tra le quali l'Italia, di regimi privilegiati ed in alcuni casi di extraterritorialità che consentono l'esonero da imposizione di tasse…..…. e di questo vi ho già parlato. Per questi regimi speciali, che valgono anche in temi di commerci, di contratti e di donazioni, nonché per l'opacità della sua finanza, Città del Vaticano, pur con le debite differenze, è stato spesso paragonata alle " giurisdizioni off shore" (paradisi artificiali).
 
In Italia in particolare si intrecciano proprietà immobiliari, attività bancarie, imprese industriali, finanziamenti diretti e indiretti a carico del bilancio dello Stato Italiano e di Enti Pubblici. Ciò crea una posizione di quasi monopolio del vasto mondo dell'assistenza, una presenza costante in tutte le iniziative a favore della gioventù, della gestione di cliniche, di enti ospedalieri. Con il condizionamento operato dalla chiesa sul parlamento nella produzione legislativa, necessaria a creare una indispensabile cornice istituzionale e strutturale e sopratutto un confacente regime di privilegio tributario ed anche di questo si è parlato e si potrebbe scrivere un libro grosso come la Bibbia……...credetemi……..
 
Queste sono parole di Eugenio SCALFARI da La Repubblica:
 
“””Non è mistero per nessuno ed anzi storicamente accertato che l'episcopato fu cieco e sordo di fronte al sistema della pubblica corruttela del quale era perfettamente consapevole e spesso direttamente beneficiario. Come accadde, tanto per ricordare un macroscopico esempio, in occasione del vero e proprio "sacco di Roma" che durò dagli anni cinquanta a tutti i settanta nel corso dei quali, appalti, piani regolatori, aree verdi o di destinazione estensiva furono manipolati per favorire Ordini religiosi, grandi famiglie papaline, dignitari della Santa Sede, società immobiliari e palazzinari, dentro una rete di compiacenza di marca vaticana che spolparono la città come si spolpano le ossa di un pollo”””.
 
Fantastico Scalfari, un vero mito……ehhhh? Purtroppo questa è pura e vera realtà storica, il Vaticano ha potuto conservare e moltiplicare miracolosamente in Italia immense ricchezze, alla faccia dei “bambini Biafrani”……e dei ragazzi sorridenti di Napoli – Scampia….. che fanno vedere nei loro “ridicoli spot pubblicitari strappa lacrime” per assicurarsi una bella fetta di 8X1000…….. ed il contribuente, mosso da assoluta ed onesta solidarietà ci casca inesorabilmente………. é proprio così, egregi conchidortos, credenti o meno che siate, mentre le chiese sono desolatamente semivuote……..le casse del Vaticano sono beatamente piene.
 
Un Rio delle Amazzoni inesauribile di denaro affluisce copiosamente in Vaticano dall’Italia e da tutte le nazioni e comunità a maggioranza cattolica. Però per uno strano scherzo del destino o magari per strani “sacri artifizi contabili” soltanto una minima parte di tali ricchezze finisce in progetti umanitari….e se avessero potuto neanche quelle….. però, capirete bene………….così sarebbe, come dire, “farla troppo sporca” e quindi…….”aspirina al malato terminale…..anzi acqua fresca di sorgente”, mentre la grossa fetta del polpettone ben imbottito con leccornie finanziarie và alle parrocchie, all’edilizia di culto, al sostegno al clero, alle banche amiche e poi via…..……come per miracolo il tutto si ricicla e magicamente si moltiplica (pani e pesci…. non destinati però, come il Cristo comanda, ai fedeli affamati ed ai bisognosi, che questo mondo egoista  ne conta milioni e milioni) in investimenti, in titoli, in immobili, in businnes disinvolti, in azioni di industrie etc. etc….
 
Non per niente spesso il ricco Vaticano, sempre per quanto concerne lo Stato Italiano, è rimasto implicato in vicende strane mai completamente chiarite, come il caso Calvi, il banchiere di Dio impiccato sotto un ponte di Londra, la vicenda del Banco Ambrosiano e dell'assassino di Marco Ambrosoli , il sinistro ruolo dello Ior attraverso il misterioso Marcinkus ed altri faccendieri di alto bordo tra i quali Michele Sindona.
 
Forse vi parlerò di Monsignor Paul Casimir Marcinkus, di origine lituana, nato a Cicero, nei sobborghi di Chicago, il 15 gennaio 1922, studiò teologia a Roma divenendo sacerdote nel 1947. Negli anni ‘50 lavorò nella sezione inglese della Segreteria di Stato vaticana. Lì Marcinkus conobbe Giovanni Battista Montini, che nel 1963 divenne Papa col nome di Paolo VI. Sotto il pontificato di Montini la carriera di Marcinkus, sponsorizzata anche dal segretario del papa, prese quota a dismisura………per quasi un ventennio ha diretto lo IOR, capendo subito che direzione prendere: verso i paradisi fiscali (off-shore) e i giochi sporchi delle scatole cinesi. La sede dello IOR cominciò ad essere frequentata da personaggi mafiosi o corrotti: Salvo Lima, Ignazio Salvo, Sindona ed altri ….. ma questa è un’altra storia…..…una brutta storia………..

su guardianu
Ritratto di su guardianu
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: Sab, 12/06/2010 - 18:19
Per la ricerca in tal senso

Un ottimo testo - a proposito di un'altra storia - di Gian Luigi Nuzzi intitolato "VATICANO S.p.A. - Da un archivio segreto - la verità sugli scandali finanziari e politici della chiesa"- uscito a Natale 2009 è veramente esaustivo in lungo e in largo.

Giovanni Cannella

spiderman
Offline
Last seen: 9 anni 5 mesi fa
Iscritto: Dom, 28/03/2010 - 20:40
Ogni promessa é debito...Marcinkus!

Ben tornato anche a Su Guardianu o dobbiamo chiamarti Giovanni, come preferisci….la tua presenza arricchisce sicuramente il forum, ma torniamo a noi ed ogni promessa è debito: ”Il paradiso è un’astuta bugia…….” (queste sono parole di Piero PELU’ nel pezzo “El Diablo” dei mitici ed unici LITFIBA) ma se bugia non è…….. evidentemente e per forza di cose esiste anche l’inferno e quindi Marcinkus starà bruciando o spalando letame puzzolente nel suo “girone più profondo” (sempre che sia come l’ha descritto il “sommo poeta” caro a Roberto Benigni e non solo), sciroppatevi questa breve storiellina di questo “ambiguo personaggio”, poi giuro….mi prenderò una bella pausa di riflessione, giusto per tirare un po’ il fiato:
 
MarcinKus……delle sue origini ho già trattato nel precedente post, sapete come era definito: "Il Gorilla" per il suo aspetto imponente e i suoi modi di fare decisamente spicci, ebbe l'incarico di organizzare il servizio di guardia del corpo al Papa. Nel 1969 venne nominato vescovo e presidente dello IOR……bella mossa……..la volpe a guardia del pollaio, sentite, sentite:
 
Nel febbraio 1987, il Dott. Bricchetti, giudice istruttore del tribunale di Milano, emette un mandato di cattura contro Paul Marcinkus, Luigi Mennini e Pellegrino de Strobel, i vertici dello IOR, individuando gravi responsabilità della Banca Vaticana nel crac del Banco Ambrosiano, ma la Cassazione non convalida il provvedimento, a causa dell'art. 11 dei Patti Lateranensi, che recita: "gli enti centrali della Chiesa sono esenti da ogni ingerenza da parte dello Stato Italiano”…..e vai col tango, una sorta di immunità universale ben sponsorizzata da una croce!
 
Ma stiamo correndo troppo, rallentiamo, scaliamo la marcia e andiamo per gradi….questo “nobil homme”, super capoccia della Banca Vaticana ebbe contatti, cementificati successivamente, con un certo Michele Sindona, presentatogli da David Kennedy (un banchiere, politico e se non sbaglio anche Ministro).
 
Sindona penso lo conosciate tutti o quanto meno ne avrete sentito parlare….... chi era……un losco faccendiere siciliano che aveva stretti legami con “Cosa Nostra”, massimo dirigente di un istituto finanziario privato, che in quegli anni, grazie alla famosa extraterritorialità dello Ior (che consentiva di “costruire” un qualcosa di finanziariamente importante nei citati paradisi fiscali), si invischiò ed acquistò diverse banche e società finanziarie ed a sua volta gli presentò il futuro “banchiere di Dio” Calvi (trovato con la lingua a penzoloni ed una corda avvolta al collo in quel di Londra, sotto un ponte) e qui, come disse la contessa arrapata: “l’affare si ingrossò a dismisura” e logicamenteper il godimento di pochi!
 
Poi, il 6 agosto 1978 intervenne la morte del povero Papa Luciani, al secolo Giovanni Paolo I, dopo un pontificato di soli 33 giorni, in circostanze dubbie, e di questo ho parlato in altre discussioni, bè……la combriccola dei porporati…..intendo dei Cardinali, cassò inequivocabilmente la proposta di procedere all’autopsia delle povere spoglie del grande Albino.
 
David Yallop, un bravo giornalista inglese, è stato abbastanza esplicito, segnatamente in un suo libro “In nome di Dio” datato 1984, dove ipotizza che Luciani fosse stato vittima di una congiura "di palazzo". Secondo Yallop, l'intenzione di operare un ricambio immediato ai vertici delle finanze vaticane (a partire da Marcinkus), e di allontanare gli ecclesiastici in odore di massoneria non sarebbe estranea alla morte del Papa che venne trovato morto con in mano il libro "L'imitazione di Cristo"; si disse poi che si trattava in realtà di fogli di appunti, di un discorso da tenere ai gesuiti ed infine qualcuno ipotizzò che tra le sue mani vi fosse l'elenco delle nomine che intendeva rendere pubbliche il giorno dopo (anche su chi ritrovò effettivamente il corpo del Papa vi sono diverse versioni, così come sull'ora reale della morte)…e si, cari forumisti…..Spider si è documentato…..é proprio così!!!
 
Nel suo bel libro, che tratta approfonditamente sulla morte di Papa Luciani, David Yallop si spinge decisamente oltre, fino a sospettare di queste persone:
 
il Segretario di Stato Jean Villot
il cardinale di Chicago John Cody
il presidente dello IOR Marcinkus
il banchiere Michele Sindona
il banchiere Roberto Calvi
Licio Gelli maestro venerabile della Loggia P2
 
E non è finita, con Giovanni Paolo II, Monsignor Marcinkus raggiunse l’apoteosi della sua potenza solo seconda alla sua nefandezza……... si vocifera che questo “faccendiere in sottana lunga color fucsia” si sentisse in credito con Giovanni Paolo II, perché in America pare avesse coperto lo scandalo dei preti polacchi di Filadelfia, che avevano fatto delle truffe: molti preti polacchi furono chiamati dal papa e collocati vicini a lui.
 
Essendo lo IOR una banca che non doveva rendere conto a nessuno se non al Papa, in quegli anni la Banca Vaticana gestì e raccolse capitali enormi, spesso di incerta provenienza (“Immobiliare Roma”, “Tangentone Enimont”, “Banca di Roma”, fino alla popolare di Lodi...). soldi che vengono utilizzati per finanziare gruppi e movimenti di opposizione ai regimi comunisti, in particolare Solidarnosc in Polonia…..e vai…..sempre giù a testa bassa contro i comunisti, figuriamoci…
 
Per il tramite di Michele Sindona, era entrato in rapporto con Marcinkus anche Roberto Calvi, presidente del Banco Ambrosiano, che arriva a costituire - grazie ai rapporti con il mondo malavitoso, i servizi segreti e la loggia massonica segreta P2 - con Marcinkus, Gelli (capo della loggia P2) e il finanziere Umberto Ortolani, una sorta di comitato d'affari che opera attraverso banche e consociate estere, spostando capitali, manovrando fondi neri o provenienti da operazioni o fonti illecite, ma anche esportando valuta aggirando le norme bancarie….insomma dei grandissimi precursori delle porcherie a cui stiamo assistendo attualmente…….. è proprio così, abbiamo ereditato un “sistema di merda” ed i burattinai politici ed ecclesiastici  al posto di migliorarlo lo stanno rimpinguando della stessa sostanza organica di cui era originariamente composto……con la sola differenza che “il fetore” è ormai insostenibile e gran parte dell’opinione pubblica si stà scassando letteralmente i coglioni....!!!!!
 
Questo era Marcinkus, un losco individuo che nulla ha a che vedere con i bravi, onesti, puri sacerdoti e suore (anche laiche) che lavorano giorno per giorno per il bene della comunità e che io ammiro e stimo moltissimo……...comunque fortunatamente non aveva il dono dell’immortalità, Marcinkus tira le cuoia a Sun City in Arizona, alla veneranda età di 84 anni, spero vivamente che Dio perdoni i suoi peccati…….e alcuni sono letteralmente incoffessabili…..scusate per le parolacce finali, la canonica ciliegina sulla torta targata Spider!
 

su guardianu
Ritratto di su guardianu
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: Sab, 12/06/2010 - 18:19
Be dai in fondo sei stato molto buono

Ciao Su guardianu è una figura molto particolare di una Sardegna andata e non ancora svelata, sta per Vigilante(s), parola simile adottata in Messico e costituisce un'entità di tipo cosmologico - supponente il messaggio esobiologico - (che atiene cioè alla crazione dell'uomo come un atto di natura esogena al pianeta) e molto in linea con certi fondamenti sardi di non comune ne facile valutazione di cui volendo potremo pure discutere. Giovanni va benissimo per consolidare l'amicizia.

A riguardo del tema in esame sei stato abbastanza buono nel valutare il prelato, viste le cose che ha combinato, tantissime delle quali mancano all'apello. Siamo una razza fatta così e cercare  il buon senso nella chiesa significa non avere ancora le idee ben chiare delle mostruosità inflitte all'umanità, oppure non compromettersi di brutto. Le basi stesse, i fondamenti stessi della chiesa, per la quale enormi fiumi di sangue scorrono dal trattato di Nicea in poi, dovrebbero bastare ad accendere una speranza nei giovani: dal momento che nessuno ha il diritto di ledere la libertà altrui e sapendo invece che la chiesa è stata la prima in assoluto a privarcene e che oggi si macchia addirittura di quello che lei stessa(la chiesa)considera un grave peccato, ma che nonostante tutto cerca una giustificazione con frasi tipo "Ma si, maddai, in fondo siam tutti umani, cosa si aspetta ad agire, cosa si aspetta a crescere, cosa si aspetta a liberarsi dall'oppressore, chiunque esso sia. Perchè, scusate se è poco, nessuno potrà mai gudarci verso la libertà, se questa non germoglia dal profondo di ognuno di noi e comincia a gridare "cun su tonu" a sa manera de is antigus, perchè qualcosa mi dice che ancora una volta da quest'isola può venire qualcosa di buono.

Giovanni Cannella

spiderman
Offline
Last seen: 9 anni 5 mesi fa
Iscritto: Dom, 28/03/2010 - 20:40
Il Vaticano discrimina le donne!!!

Ho aspettato che scoccasse la mezzanotte per intervenire nel forum, in assoluta solidarietà con i nostri giornalisti ed editori, che il 9 luglio 2010 hanno giustamente proclamato uno stato di agitazione e di astensione dal grandissimo ed impagabile servizio che giornalmente ci rendono, in quanto oggetto (o meglio vittime) di scandalosi attacchi e limitazioni di libertà da parte dell’attuale maggioranza parlamentare o se preferite “di governo” anzi “di mal governo”, oggi su Tiscali.it viene riportato quanto segue: 
 
Ordinazione di donne sacerdote, l'anatema del Vaticano: sarà un delitto
 
Il barba a chi dentro e fuori la Chiesa chiede un aggiornamento di certi precetti considerati "antistorici", il Vaticano chiude a qualunque apertura: l'ordinazione sacerdotale di donne sarà un delitto del foro ecclesiastico. Ma nell'aggiornamento del "Delicta graviora", il documento emanato nel 2001 - che tra le altre cose prevedeva norme più stringenti per la pedofilia - ci saranno anche altri delitti come l'eresia, l'apostasia e lo scisma. Secondo fonti informali, per ora non confermate né smentite dal Vaticano, l'aggiornamento cui sta lavorando la Congregazione per la Dottrina della Fede e che sarà reso pubblico probabilmente la settimana prossima, prevederà che coloro che conferiranno l'ordinazione sacerdotale a esponenti del sesso femminile potranno essere giudicati dai tribunali dell'ex Sant'Uffizio.
 
L'ordinazione sacerdotale di donne è già proibita dal Vaticano. Il 29 maggio del 2008 l'Osservatore Romano aveva pubblicato un decreto firmato dal prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, card. William Jospeh Levada, che dispone la scomunica "latae sententiae" cioé automatica per chi ordina donne prete e per le donne che ricevano l'ordinazione.
 
Ora, secondo le indiscrezioni raccolte, con l'aggiornamento dei "Delicta graviora" - il documento che accompagnava il Motu proprio "Sacramentorum sanctitatis tutela", firmato nel 2001 da Giovanni Paolo II - l'ordinazione delle donne dovrebbe essere 'elevata' a delitto più grave. I delitti contro la fede più gravi contemplati dal "Delicta graviora" attualmente previsti sono essenzialmente tre: l'attentato contro l'eucaristia, l'attentato contro la santità della confessione e l'abuso sessuale su un minore.
 
Cioè, per intenderci, leggo, scrivo e stento a crederci, un qualcosa di inaudito, prestate attenzione: L’ORDINAZIONE SARCEDOTALE A ESPONENTI DEL SESSO FEMMINILE DOVREBBE ESSERE ELEVATA A DELITTO PIU’ GRAVE E QUINDI CONSEGUENTEMENTE EQUIPARATA ALL’ABUSO SESSUALE SU UN MINORE.
 
Beppe Grillo e non solo lui direbbe: BELIN……COSE DA PAZZI!!!!!!!
 
I maschilisti in sottana con bottoni d’oro non si smentiscono, e bravi, nonostante le donne si siano dimostrate in “tutti i campi” (anche militari) assolutamente competenti, preparate, oneste, difficilmente corruttibili, creative, innovative, progressiste, sensibili, solidali (e potrei spendere, in elogio, altre miliardi di parole) lo Stato del Vaticano preclude loro l’ordinazione sacerdotale, minacciando addirittura “scomuniche” per chi non dovesse seguire queste ignobili, anacronistiche e discriminatorie direttive.
 
Qualcosa di pazzesco, probabilmente questi “maschilisti in sottana” dovrebbero farsi un profondo esame di coscienza (sporca), mai come adesso avrebbero bisogno delle donne per poter riequilibrare tutto quel marcio sistema che hanno creato e consolidato negli anni. A parere di Spider l’ordinazione sacerdotale delle donne e logicamente l’apertura senza limiti della “carriera ecclesiastica”, darebbe quell’indispensabile valore aggiunto alla chiesa cattolica che gli permetterebbe di tamponare le innumerevoli e indicibili “falle morali e sociologiche” che la maschilista e discriminatoria “classe dirigente religiosa cattolica attuale” appalesa da decenni (per non dire secoli).    
 
Perché no……una donna sacerdote ben venga, in virtù di tutto quello che si sente ultimamente una cosa è certa, peggio dell’”uomo in collarino” non potrà fare, altro che scomuniche!!!

su guardianu
Ritratto di su guardianu
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: Sab, 12/06/2010 - 18:19
Si, però....

Avendo espresso tutti quei pareri positivi sul ruolo delle donne condivisibilissimi tra l'altro, mi chiedo - viste e considerate le porcherie che queste vi troverebbero all'interno dell'istituzione - superata anche la facenda della negazione (l'imperterrita ostruzione al sacerdozio femminile) - se questo porterebbe davvero bene o se non fosse un incrementar del tempo di esistenza di un qualcosa che sarebbe bene finisse. Le donne tra l'altro, basta vedere le famiglie, le coppie, si stanno riorganizzando alla grande. Loro sono Janas. Aspettate e vedrete. NOn preghiamo che le assumano in chiesa.... ta dannu!!!

Giovanni Cannella

spiderman
Offline
Last seen: 9 anni 5 mesi fa
Iscritto: Dom, 28/03/2010 - 20:40
Non entrate in Chiesa a braccia scoperte...il prete vi caccia!

Uelà…conchidortos e non conchidortos, a proposito, ciao Giovà, tottu bene??? Ho letto il tuo ultimo post misurato e pacato…… bene, non sono d’accordo con il tuo ultimo passaggio, “d’alcia parte” (come dicono a Catania) ognuno ha i suoi punti di vista, come le pupille, ne prendo atto e va bene così!!
 
A proposito, in attesa della grandissima finale mundial fra Spagna e Olanda, fiondo questo post nel forum, Giovà…. e segnatamente tutti gli amici forumisti, avete letto quanto pubblicato da “La Nuova Sardegna.it”?? Questo è un articolo di Giovanni Soriga (grande!!), prestate occhio ed orecchio:
 
A braccia scoperte durante il funerale
Due donne cacciate dalla chiesa
 
Ha interrotto un funerale per riprendere due donne vestite in modo non "consono" e mandarle via dalla chiesa. E' successo al Cuore Immacolato, a Sassari. Protagonista del gesto, un giovane prete di appena 30 anni: don Salvatore Mangatia
 
Il cartello di divieto all'ingresso del Cuore Immacolato SASSARI. Guai a scoprire le braccia nella casa del Signore. Il prete in fatto di decoro non concede indulgenze, a costo di interrompere la cerimonia funebre.
 
Sul portone della chiesa del Cuore Immacolato un cartello ammonisce i fedeli: una croce sull'immagine di canottiera, gonna e calzoncini, e un avvertimento: «E' un luogo Sacro, entrare vestiti in maniera adeguata, evitando abiti sbracciati, trasparenti e scollati, gonne o pantaloni corti».
 
Manuela è appena uscita dall'ufficio, ha un pancione rotondo di 8 mesi, una maglietta bianca, smanicata, che lascia libere le spalle. Anche la mamma, con l'estate che alita a 30 gradi, indossa un vestito sbracciato che si allunga sin sotto il polpaccio.
 
Don Salvatore Mangatia ha appena ultimato la predica, resta per un attimo in silenzio, poi posa lo sguardo sulle due donne e dice in tono severo: «Coloro che indossano magliette sbracciate si coprano o sono invitate ad uscire dalla chiesa».
 
Madre e figlia si guardano sbalordite, poi danno un'occhiata intorno e si rendono conto che tutte le altre donne portano sulle spalle stole nere e bianche. Restano ugualmente sedute nelle ultime file, ma la messa non riprende. Gli occhi di un'intera chiesa gli si rovesciano sopra, addosso cola un mix di disagio e senso di colpa. Incredule preferiscono alzarsi e uscire.
 
Ma dopo una decina di minuti rientrano, fermandosi in piedi davanti al portone. Una signora si avvicina porgendo una stola per coprire le loro "nudità".
 
Restano in esilio sull'uscio sino al momento delle condoglianze, quindi si avvicinano ai parenti del defunto. Don Mangatia, 30 anni ben foderati da un moderno integralismo, sbotta:«Siete ancora qui? Uscite immediatamente».La risposta è durissima:«I preti pedofili possono continuare a dir messa, e io vengo cacciata per una magliettina?».
 
All’ingresso di questa “Chiesa esclusiva” c’è un manifesto dove viene riportato a caratteri cubitali, con tanto di disegnini alquanto eloquenti, il divieto di accedere “nel suolo sacro” in “gonna corta”, pantaloncini, braccia o spalle scoperte, una cosa tremendamente ridicola.
 
Personalmente non ci trovo assolutamente niente di scandaloso, poi capirai, con il caldo di questi giorni cosa pretende questa “specie di prete” che i fedeli si mettano il cappotto o magari il “burka”, le braccia o le spalle scoperte di una donna lo turbano, siamo veramente al “dessert”.
 
Giustamente dopo tutte le vecchie ed ultime porcate disinsabbiate e/o drammaticamente riesumate di alcuni appartenenti al “clero” bisogna dare un segnale, ma questo è stato un messaggio assolutamente negativo o forse sono ancora convinti che la donna è “una creatura forgiata dal demonio”, vedasi mentalità violenta ed oscurantista degna dei tempi dell’inquisizione!  
 
Piuttosto, nello specifico caso, reputo il comportamento del sacerdote assolutamente inqualificabile e censurabile, ha trattato pubblicamente queste due donne con una violenza verbale e psicologica inaudita, da vero “supermegacafone nonché ignorante e retrogado” altro che “testimone del Cristo”.  
 
Non è stato forse il “Messia” il più grande liberale, rivoluzionario, democratico, anticonformista e super comunista di tutti i tempi???
 
A questo prete da strapazzo bisognerebbe presentargli Don Mazzi, quello sì che è un vero e grande sacerdote, o magari (se fosse in vita) il magnifico Don Pino Puglisi, ucciso vigliaccamente da “Cosa Nostra”, che ho avuto l’immenso onore di conoscere personalmente e che tantissimo ha fatto per contrastare la mafia, per aiutare prostitute, tossicodipendenti, alcolisti, ragazzi sbandati e povera gente bisognosa…….
 
La Chiesa è la Casa di Dio, non penso che la presenza al suo interno di una donna a braccia o spalle scoperte o magari con una gonna corta o con lo spacco, infici la trasmissione di quei valori morali e di assoluta solidarietà e aggregazione sociale che Gesù Cristo ci ha trasmesso, mi pare, piuttosto, che queste situazioni rientrino in una “visione delle cose” alquanto soggettiva, personalmente reputo certi indumenti indossati da donne come una semplice ed assoluta naturale espressione di femminilità, altri invece (in malafede) suppongo la considerino come “una sorta di provocazione per maschi infoiati o per preti spretati”……..mi viene da ridere!!!!  
 
Che peccato, quanto avrei dato per essere presente a quella celebrazione, vi posso assicurare che avrebbero assistito ad un bel siparietto, tra me e quel “prete” ed una cosa è certa: le due signore non sarebbero state sicuramente cacciate, ve lo posso giurare sulla cosa più sacra che ho, con buona pace del trapassato e logicamente del prete o meglio di quel prete!!!!!!!!!
 
Termino il post con una provocazione degna del “ragno liberale e dissacratore”: in una delle prossime funzioni religiose officiate da questo “sacerdote bacchettone nonché grandissimo zoticone ineducato”, invito tutte le donne che vorranno presenziarvi ad indossare rigorosamente una super minigonna e tacchi vertiginosi, magari anche con la presenza di qualche bella trans (tipo quell’onesta e brava persona che suonava meravigliosamente l’organo in una Chiesa di Lecce durante le celebrazioni e rimossa o meglio cacciata” dal suo incarico dai prelati locali per il solo fatto di aver deciso di cambiare sesso) così lo si fa collassare una volta per tutte (o forse morire d’invidia…eheheheheheheh……) e non se ne parla più!! 
 
Un appunto per “Astaroste”, mi sa che, segnatamente sul tuo ultimo post in questo topic, su alcune cose hai proprio ragione, ci siamo capiti………….....
 
Un saluto ai miei mitici paesani ed in particolare a “Su Guardianu” alias il bravo scrittore Giovanni CANNELLA, tenedi contu e istadi bene, dirai: ”Arrò du codd…..a i’Spider!!!”
 

Pagine

Accedi o registrati per inserire commenti.