ODE ALLA VITA

5 contenuti / 0 new
Ultimo messaggio
dari
Offline
Last seen: 8 anni 6 mesi fa
Iscritto: Lun, 26/02/2007 - 17:00
ODE ALLA VITA

ODE ALLA VITA
Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marca, chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.
Muore lentamente chi fa della televisione il suo guru.
Muore lentamente chi evita una passione,chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle 'i'
piuttosto che un insieme di emozioni,proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore davanti all'errore e ai sentimenti.
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia,chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso.
Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare;chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.
Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli si chiede qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare. Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.
Pablo Neruda

Dari :)

nuragheruju
Offline
Last seen: 9 anni 1 mese fa
Iscritto: Mer, 14/03/2007 - 18:29
ODE ALLA VITA

Si può rispondere a Neruda con un'intervista?

Credo di si! se si è in tema, ed in particolare se a rilasciare l'intervista è
Ingeborg Bachmann

Verrà un giorno in cui gli uomini e le donne avranno occhi di oro rosso e voci siderali,le loro mani saranno fatte per l'amore, e la poesia del loro sesso sarà ricreata... e le loro mani saranno fatte per la bontà. prenderanno beni più grandi con mani innocenti, perchè non debbono, gli uomini non debbono, non dovranno aspettare eternamente. perchè penso o immagino un paese utopico? un mondo utopico in cui tutto sarà buono e in cui saremo buoni ? rispondere a questo se ci si confronta continuamente con l'orrore di questa quotidianità può essere un paradosso. Perchè quel che noi abbiamo è nulla. Si è ricchi se si ha qualcosa che è più delle cose materiali. E non credo a questo materialismo e a questa società dei consumi a questo capitalismo, a questa mostruosità che qui si perpetua. A questo arrichimento della gente che non ha nessun diritto di arricchirsi. Credo veramente in qualcosa , e allora dico "verrà un giorno". e quel giorno verrà. Sì, probabilmente non verrà, perchè ce lo hanno sempre distrutto. Sono tanti millenni che ce lo distruggono. Non verrà e ciò nonostante ci credo , perchè se non potessi più crederci, non potrei neanche più scrivere. ( 1973 - da una intervista ad Ingeborg Bachmann) .

Ciao Dari è bello quel tuo Neruda!

dari
Offline
Last seen: 8 anni 6 mesi fa
Iscritto: Lun, 26/02/2007 - 17:00
Hikmet

non credo che Hikmet abbia bisogno di commenti.....

Alla vita

La vita non è uno scherzo.
Prendila sul serio
come fa lo scoiattolo, ad esempio, senza aspettarti nulla
dal di fuori o nell'al di là.
Non avrai altro da fare che vivere.
La vita non è uno scherzo.
Prendila sul serio,
ma sul serio a tal punto
che nessuno contro un muro, ad esempio, le mani legate
o dentro un laboratorio
col camice bianco e grandi occhiali,
tu muoia affinché vivano gli uomini,
gli uomini di cui non conoscerai la faccia
e morrai sapendo che nulla è più bello,
più vero della vita.
Prendila sul serio,
ma sul serio a tal punto
che a settant'anni, ad esempio, pianterai degli ulivi
non perché restino ai tuoi figli,
ma perchè non crederai alla morte
pur temendola,
e la vita peserà più sulla bilancia

Nazim Hikmet

dari
Offline
Last seen: 8 anni 6 mesi fa
Iscritto: Lun, 26/02/2007 - 17:00
Shabestari

Sappi che il mondo intero è uno specchio
e in ogni atomo si trovano cento soli fiammeggianti.
Se tu fendi il cuore di una sola goccia d'acqua,
ne scaturiscono cento puri oceani.
Se tu esamini ciascun grano di polvere,
Mille Adami possono essere scoperti...
Il un seme di miglio è nascosto un universo
tutto è raccolto nel punto presente...
Da ogni punto di tale cerchio
sono tratte forme a migliaia.
E ciascun punto, nel suo ruotare in cerchio
è ora un cerchio, ora una circonferenza che gira.

Mahmud Shabestari

ancu m'idan zega
Offline
Last seen: 9 anni 2 mesi fa
Iscritto: Lun, 20/02/2006 - 08:46
ODE ALLA VITA

Inno alla vita - Madre Teresa di Calcutta

La vita è un'opportunità, coglila.
La vita è bellezza, ammirala.
La vita è beatitudine, assaporala.
La vita è un sogno, fanne realtà.

La vita è una sfida, affrontala.
La vita è un dovere, compilo.
La vita è un gioco, giocalo.
La vita è preziosa, abbine cura.

La vita è ricchezza, valorizzala.
La vita è amore, vivilo.
La vita è un mistero, scoprilo.
La vita è promessa, adempila.

La vita è tristezza, superala.
La via è un inno, cantalo.
La vita è una lotta, accettala.
La vita è un'avventura, rischiala.

La vita è la vita, difendila.

Accedi o registrati per inserire commenti.